easyJet sostiene nuove startup tecnologiche per accelerare l’innovazione del trasporto aereo
Monday 29 January 2018
easyJet e Founders Factory presentano le nuove startup che entreranno a far parte del programma di accelerazione ideato per sostenere lo sviluppo di nuove realtà tecnologiche legate al settore dei trasporti. 
Nell’ottobre 2016 easyJet ha annunciato l’investimento strategico nel mondo delle start up tecnologiche siglando l’accordo con Founders Factory, incubatore ed acceleratore d’impresa multisettoriale fondato da Brent Hoberman e Henry Lane Fox. easyJet attraverso la partecipazione in Founders Factory investirà in 5 start-up sin dalla fase iniziale del loro percorso di affermazione, e supporterà la creazione e lo sviluppo di due aziende ex-novo ogni anno. Le ultime startup in ordine di tempo che aderiranno al programma di quest’anno sono: WeTrip, Car and Away e FlightSayer
WeTrip è una piattaforma online di booking per i viaggi di gruppo fondata nel 2016 a Tel Aviv dal CEO Yotam Idan, David Benzimra, Ben Lang e Roy Zinn. WeTrip offre la possibilità a piccoli gruppi di viaggiatori di pianificare e prenotare le proprie vacanze attraverso pacchetti completi e personalizzati. L’algoritmo della piattaforma è connesso a diversi fornitori di cui confronta le infinite combinazioni per costruire nuove offerte in tempo reale, sulla base delle preferenze del cliente. Il pagamento è semplificato grazie alla possibilità di pagare separatamente per ogni singolo componente del gruppo. WeTrip ha recentemente lanciato WeSki, una piattaforma per prenotare la propria vacanza sulla neve. WeTrip è disponibile al momento nel Regno Unito. 
 
 
 
Car and Away, conosciuto come “l’Airbnb delle auto”, è una community di car sharing peer-to-peer in cui i proprietari di automobili possono guadagnare mettendo a disposizione i propri veicoli, mentre si trovano in viaggio altrove. Fondata nel 2016 da Andy Hibbert, già CEO di Reed & Mackay Travel, Car & Away fornisce una valida alternativa al tradizionale noleggio auto negli aeroporti. Disponibile al momento presso l’aeroporto di Gatwick. 
Fondata dallo studente dell’Università di Berkeley Bala Chandran, Flightsayer, con sede a Boston, utilizza sofisticati algoritmi e il metodo di machine learning per prevedere i ritardi nei voli, ore, giorni e addirittura settimane prima della partenza. Dopo aver ricevuto una sovvenzione da parte della NASA di 1,75 milioni di dollari, questa tecnologia all’avanguardia viene utilizzata negli Stati Uniti da aziende, compagnie aeree e società di travel management per migliorare l’esperienza di viaggio e incrementare l’efficienza, con piani di adattamento allo spazio aereo Europeo.  
Anche TrustedHousesitters, la comunità globale di pet-sitter con sede in Regno Unito, ha ricevuto assistenza preziosa da Founders Factory - per sei mesi - nella sua strategia di crescita e di business. A seguito della partecipazione al programma Factory, easyJet ha collaborato con TrustedHousesitters consentendo ai propri passeggeri di entrare a far parte della community di TrustedHousesitters e di trovare gratuitamente un petsitter o un alloggio per i propri animali domestici prenotando i voli su easyJet.com. 
Lo scorso settembre le prime start-up hanno completato il programma; tra loro FLIO, l'applicazione sugli aeroporti di tutto il mondo, che offre tutto il necessario durante il viaggio, che ha raccolto una somma a sette cifre ed è ora attiva in 10 aeroporti in Europa. easyJet e FLIO stanno lavorando insieme per fornire un’integrazione ai contenuti della App easyJet. 
LuckyTrip sta collaborando alle fasi avanzate di un prodotto che verrà integrato direttamente nella App di easyJet, prevista per l’inizio del 2018. L’app è già stata selezionata da Apple per l’evento “Meet the Developers” in occasione del lancio del nuovo iOS 11 App Store. Verrà lanciata in nuovi mercati Europei e nei prossimi mesi sarà disponibile anche per il sistema Android.
James Millett, Director of Marketing, Digital and Brand, ha commentato: “Siamo entusiasti di arricchire il portfolio di start-up che aderiscono al nostro programma Founders Factory. Le aziende si stanno preparando a cogliere le opportunità strategiche specifiche del settore dei trasporti e potranno contare, con il supporto di easyJet e Founders Factory al proprio fianco, su un futuro solido. Lavorare con la prossima generazione di imprenditori all’avanguardia fa sì che easyJet continui a mantenere un ruolo rilevante nel settore del travel tech, supportando al contempo lo sviluppo della tecnologia applicata ai trasporti, per rendere l’esperienza di viaggio con la nostra compagnia ancora più semplice”.
Henry Lane Fox, CEO di Founders Factory, ha commentato: “Il nostro team operativo fornisce un supporto personalizzato ai new business, assistendoli nella loro crescita. Insieme alla conoscenza del settore e alla rilevanza di easyJet, riusciamo a dare a queste aziende gli strumenti per innovare il settore dei trasporti, oltre che la possibilità a startup di respiro internazionale come Flightsayer e WeTrip di lanciare la loro tecnologia in tutta Europa”.
easyJet e Founders Factory accettano le domande di ammissione al programma di accelerazione per startup durante tutto l’anno. Per partecipare visitare il sito  http://www.easyjet.com/en/founders-factory. 
 
 
 
 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa easyJet

 
 
 
 




Hai trovato interessante questo articolo? Segnalalo!
Digg!Del.icio.us!Google!Facebook!Technorati!Furl!Yahoo!